martedì 29 marzo 2016

oh my gold!!!

OH MY GOLD!!!

Salve a tutti.

 Voglio parlarvi di alcuni prodotti che sono per me irrecensibili, non perché facciano particolarmente schifo o perché ci sia dentro qualcosa a cui sia  allergica. Non è neanche questione di inci, che tra l’altro non riesco a trovare.
 Voglio da subito chiarire un concetto, alla mia pelle ci tengo, diciamo che è il tessuto più prezioso che abbia, penso siate d’accordo con me su questo punto, giusto? Pur di prendercene cura nel migliore dei modi sperando di aver trovato l’elisir di eterna giovinezza  quando si tratta di spendere in cosmetici  chiudiamo un occhio, ma anche due. Per il cosmetico in questione chiuderemmo anche il terzo e il quarto occhio se li avessimo.
Capirete che non si tratta di una recensione perché non solo non ho l’inci, ma capita anche che davanti a un prodotto del genere quest’ultimo passi in secondo piano quando noti la presenza di un certo ingrediente che ti lascia a bocca aperta e occhi sgranati.  In pratica  sto solo dicendo che per certi versi è sbalorditivo e sfido chiunque a non avere una reazione del genere del tipo "chi ha visto la cosa più strana del mondo"……..ok, ok lo ammetto fin ora non è che sia stata così chiara, me ne rendo conto, anzi se fossimo a tu per tu, si insomma face to face ma non parlo di facebook parlo proprio di parlare faccia a faccia. Se parlassimo faccia a faccia direste:”ma che stai a farfugliare?”.
Partiamo dal principio, per la serie era una notte buia e tempestosa……. In realtà non pioveva e faceva pure caldo e ad esser precisi era una calda mattina di marzo quando con i miei amici ci avventurammo in quel viaggio  ammazza piedi chiamato cosmoprof. Una volta dentro la nostra unica missione era “arraffare più campioncini possibili” , come se non ci fosse un domani e così tra i tanti  me ne ritrovo quattro tutti della stessa casa cosmetica racchiusi in un sacchetto passatomi da Fabio che in quel momento era in modalità super eroe dei campioncini. Fabio chi? Fabio Foli, lui si proprio lui quello di Nonsolosapori quello che vi prende per la gola nemmeno fosse un vampiro.
Dov'eravamo rimasti? Ah si ai campioncini ……..dicevo che erano così anonimi ai miei occhi quelle quattro bustine nere che ho pensato: “nemmeno l’inci!!!! Insomma, fino ad allora sapevo solo  che sono della linea black pearl gold ”crema viso giorno” .
Stavo per buttarli via pensando”mah chissà cosa c’è dentro!!!!” però curiosa come una scimmia decido di aprirne uno, giusto per sentire profumo e texture. Sentendo dei grumi  ho subito pensato:"che schifoooo, non è emulsionata bene" poi guardo meglio e intravedo pezzi di colore giallo al che mi sono detta “figo!!!! Forse sono attivi micro incapsulati”. Se credete che sia fantascienza aspettate di leggere il resto. Spalmo e sorpresa delle sorprese vedo delle lamelle sottilissime color oro, per cui cerco la marca  su google  e fu allora che i miei sospetti diventarono certezze rendendomi conto di aver scovato “l’oro”. Si, si “oro” una crema con pezzi di oro dentro, e no non sono fortunata io è proprio l’azienda che fa le creme così. 
 A questo punto mi chiedo, di una crema dagli ingredienti così particolari e dai prezzi astronomici potevo preoccuparmi dell’inci? Potrebbe mai servire una recensione? Immagino che qualche fortunato che può sborsare quella cifretta per un cosmetico ci sia, allora in tal caso l’unica cosa che posso dire è che il profumo è buonissimo e per il giorno credo sia un po’ pesante, grassina….e per il resto cosa posso dirvi è una crema d’oro nel vero senso della parola.  
Sopra crema sul dorso della mia mano.

sotto i campioncini della black pearl. 




Nessun commento:

Posta un commento